giovedì 13 giugno 2013

LA SCELTA DI SOPHIE

Quando ho visto queste immagini di Sophie, all’improvviso, ho come sentito il bisogno di saperne di più, di conoscere almeno qualche piccolo frammento della vita di questa donna apparsa all’improvviso sullo schermo del mio laptop. Avvertivo nelle immagini qualche cosa di particolare: come una leggera malìa causata questa volta non dal solito e generico apprezzamento per una bella e senza alcun dubbio affascinante donna ma innescati da qualche cosa di più grande e diverso. Io volevo scoprirlo. Così le ho scritto chiedendole di parlarmi un po’ di lei per avere del materiale per questo post. 
Gentilissima, mi ha risposto con poche e semplici parole, chiarendomi con semplicità ed immediatezza la ragione della sua scelta di non essere solo modella, semplice soggetto passivo degli scatti fotografici ma nemmeno di essere una fotografa sempre e comunque. Ha deciso piuttosto di essere contemporaneamente entrambe le cose!


J'aime la photographie, ce qu'une photo peut dégager, par l'expression du modèle et ce que le photographe capte. L'un et l'autre, en osmose, embelliront l'image. Il est très intéressant de poser avec différents photographes, ayant chacun leur personnalité, leur manière de travailler, leur vision...J'aime autant aussi être devant que derrière l'objectif. …………. J'ai commencé la photo depuis mes 20 ans à peine avec un ami, très bon photographe amateur. Et je m'y suis vraiment remise 20 ans après !! Comme quoi... Sourire. C'est un don et un dépassement de soi, une manière de s'accepter et d'offrir”

( tdr.- Amo la fotografia e quello che una fotografia può fare scaturire attraverso l’espressione di una modella e attraverso quello che il fotografo riesce a catturare. L’uno e l’altra, in osmosi, riescono ad abbellire l’immagine. E’ interessantissimo posare per diversi fotografi, ognuno con la propria personalità, il proprio modo di lavorare, la propria visione…..Adoro essere sia essere davanti che dietro l’obiettivo………Ho cominciato a fare fotografia quando avevo appena 20 anni con un amico, un bravissimo fotografo amatoriale. Mi ci sono rimessa 20 anni dopo!! Facile come fosse……….sorridere . E’ un dono ed un superamento di sé stessi, un modo per accettarsi e di offrirsi.

 20 non passano invano nella vita di chiunque, lasciando tracce indelebili, ricordi, anche cicatrici profonde e quindi Sophie dice :

 “Donc faire de la photo, et de plus en plus avec des photographes pro maintenant c'est comme une revanche, et aussi et surtout ma bulle d'oxygène “ 

 ( tdr.- Dunque fare della fotografia adesso e sempre più con fotografi professionisti, è come una specie di rivincita ed anche ma soprattutto, la mia bolla di ossigeno ).

 Penso di avere capito quindi la ragione di tutto quel fascino che avevo percepito nelle immagini che la ritraggono. La ragione vera, profonda, sta nella sua scelta di avere sempre un ruolo non definito a priori ma di potere essere cangiante, sfaccettata, complessa come ogni vera fonte di ispirazione deve essere……perché se non l’aveste ancora capito, Sophie che abita a Parigi e vive nel XXI° secolo, è una Musa!





















4 commenti:

  1. queste foto sono stupende...sono..afrodisiache!!! le guardo...e nn mi basta!!:vorrei essere nella foto..vorrei accarezzare tutti gli elementi che ne fanno parte...sentire il loro calore o la loro freddezza....ma come fai a trovare queste cose belle all'ennesima potenza?

    RispondiElimina
  2. Great Lady Great bike Great pictures ;-)

    RispondiElimina
  3. trovo la modella brutta e in pose volgari...le foto peggio ancora, brutto il taglio, l'esposizione i colori. Sorry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Franco, "de gustibus non disputandum est"!

      Elimina

La libertà di opinione verrà rispettata sempre, nei limiti della legalità. Qualora si ravvisino commenti offensivi ovvero in violazione di una qualsiasi normativa in vigore, il commento verrà cancellato ma conservato (con il relativo indirizzo ip di pubblicazione) per una eventuale azione legale.