giovedì 27 gennaio 2011

ESTETICA DEL MOTORE II°

Già in un mio precedente post ( "L'estetica del motore") ho parlato del Movimento Futurista


e del relativo manifesto comparso nel 1909 su " Le Figaro".
Vorrei quindi qui sviluppare ulteriormente quanto già accennato circa l'estetica del motore, della velocità che ha caratterizzato quel movimento artistico e che dovrebbe ritrovare nel nostro DNA di motociclisti, qualche riscontro.

L'idea alla base di questo post é lungi , ovviamente, da qualsiasi valenza critica ( nessuno di noi é critico d'arte, tantomeno io!) o di slancio "professorale".

Di contro , l'idea intendo, é riferita alla volontà di creare una Piccola Collezione Privata di M.F.B. in base alla quale guardare ai nostri "ferri" con una modalità nuova ed un punto di vista diverso e forse più smaliziato.

Nel curare questa nostra minimale Collezione Privata si sono presi in esame esclusivamente i soggetti pittorici riferiti alla motocicletta, prescindendo quindi da altri temi (automobili, aereoplani, etc.) o tecniche (es. la grafica), la cui enumerazione avrebbe dato luogo ad un post ipertrofico. In relazione alla grafica, basti pensare alla sterminata ed innovativa produzione di affiches ( Depero, in primis) per quella che allora si chiamava " réclame" definita come tale alla fine dell'800 in Francia e sviluppata in Italia proprio negli anni del Futurismo.

Una particolare segnalazione per i dipinti di M.G. Dalmonte e di Giannetto Malmerendi nostri corregionali, essendo il primo di Imola ed il secondo di Faenza ed appartenenti, appunto, alla cosidetta corrente romagnola del Futurismo.

Ultimo ma non ultimo, vorrei sottolineare che gli ultimi due dipinti non hanno un'attribuzione poiché non individuata sicuramente sui siti da cui sono stati attinti i reperti fotografici, ancorché riferiti sicuramente al Futurismo. A mio parere, valendo per quanto vale ( si veda all'inizio del post), in relazione agli specifici stili pittorici, il primo potrebbe essere un Balla ed il secondo un Boccioni o un Baldessari. Se qualcuno dovesse trovare un'attribuzione più specifica, la segnali.

Bene, apriamo le menti e lucidiamoci gli occhi senza dar mano al portafogli: oggi l'ingresso alla prestigiosa Collezione Privata di M.F.B. é libero! :-)


Fortunato Depero- "Motociclista"-1923


Fortunato Depero-"Moto Futurista"- 1914


Giacomo Balla-"Moto Gigante"


Achille Funi- " Motociclista+Case"- 1914


Mario Sironi-"Motociclista"-1929


Giannetto Malmerendi-"Moto+Luce+Rumore"-1914


Gerardo Dottori- "Motociclista"-1914


Maria Guido Dalmonte- "Il Motociclista"


.

F.T. Marinetti- "Patriottismo Insetticida"-1939


Giacomo Balla- "Velocità di Motocicletta"-1913


Giacomo Balla-"Rumore di Motocicletta"-1913


Giacomo Balla (?)


Umberto Boccioni / Baldessari (?)

4 commenti:

  1. Ho appena terminato la visita della bellissima galleria e devo dire che il mio voto và a Giannetto Malmerendi (Moto+Luce+Rumore-1914).

    Noi romagnoli abbiamo sempre una marcia in più.

    RispondiElimina
  2. @Valerio: La marcia in più ce l'hai sia sulla Gold Star che sulla Commando che sulla Street??? :-)

    RispondiElimina
  3. Non si capisce di chi sono le opere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sotto ogni opera é riportato autore, titolo ed anno di realizzazione!

      Elimina

La libertà di opinione verrà rispettata sempre, nei limiti della legalità. Qualora si ravvisino commenti offensivi ovvero in violazione di una qualsiasi normativa in vigore, il commento verrà cancellato ma conservato (con il relativo indirizzo ip di pubblicazione) per una eventuale azione legale.